Dolci · Dolci · Eventi · Ricette · Viaggi

Madeleine. Ricetta e resoconto di un autunno ramato.

Devo (ri)prendere i miei momenti.

Posto finestrino, di ritorno dall’università come ogni giorno, treno-autobus, autobus-treno, la stessa routine quotidiana. Avvolta nel cappotto, stringo un po’ di più la sciarpa e sprofondo nel sedile. Mani un po’ congelate ma è ora di rimettermi a scrivere. Ho abbandonato un po’ queste pagine perchè tra un impegno, una corsa e l’altra, sfumano le idee e la voglia di mettere le dita sulla tastiera.
La mia lista di cose da fare si allunga e intanto si accorciano le giornate e io penso già al Natale e mi chiedo dove troverò mai il tempo per fare tutto! A volte mi sento un vulcano che ribolle ma che non sputa fuori una lacrima di lava..prima o poi esploderò!
Comunque in questi mesi qualcosa ho combinato, ripresi i ritmi con l’università e con la mia nuova vita da pendolare (addio comodità dello studente fuori sede), ho iniziato yoga e mi sono concessa un paio di viaggetti.
Il weekend scorso lo ho dedicato all’Alto Adige: una breve pausa tra le tradizioni dell’Alpe di Siusi e i colori dell’autunno avanzato. A breve metterò un’articolo a riguardo.

Mentre a settembre è stata la volta di Parigi.
Vous, mon bien-aimé Paris!

Ed è così che voglio anticipare il racconto del mio viaggio, con una ricetta. Una ricetta dal sapore dei risvegli parigini di quei giorni, quando la città era ancor addormentata, e noi passeggiando nelle vie non ancora affollate di Montmatre, arrivavamo a rue Ravignan 9, presso la Pâtisserie Gilles Marchal. Qui, mentre l’aria profuma di burro, farina e zucchero, il banco si riempie lentamente con i dolci pena sfornati. Aspettando talvolta qualche minuto per vedere le madeleines uscire dal laboratorio, ancora calde, soffici e inebriate di aromi agrumati, facevamo i nostri acquisti per una colazione veloce, cafè au lait ‘to go’ e via a scarpinare per tutta Parigi. Già scarpe da ginnastica comode e gambe in spalla: così abbiamo girato Parigi. Niente metro per noi. E allora una madeleine per dare carica, una madeleine per coccolarsi un po’, una madeleine perché siamo in Francia (e perché Gilles Marchal produce forse tra le madeleines più buone dell’intera capitale!). Oh sì certo, croissant e baguette non mancavano nelle nostre giornate! 😉

image

A breve i resoconti tra Parigi e l’Alto Adige! 🙂 Come vivere la capitale Francese da non-turista e i sapori autunnali del Törggelen!

Intanto ecco qui la ricetta e il segreto per delle perfette Madeleine! —->

MADELEINES

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 120 g farina
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 110 g burro
  • 1/2 bustina di lievito per dolci in polvere
  • un bel pizzico di sale
  • buccia di limone più 5 cucchiaini di succo

Procedimento:

Sbattere bene i tuorli con lo zucchero e il sale, aggiungere poi La farina e il lievito. Sciogliere il burro. Montare appena gli albumi e aggiungerli all’impasto. Aggiungere il burro fatto sciogliere in precedenza (in modo che si sia raffreddato). Amalgamare ben bene il tutto e infine aggiungere la scorza di limone e il succo. Mettere due cucchiaiate di impasto nelle formine e infornare immediatamente per 4 minuti a 240 gradi C e poi abbassare a 180 gradi C per altri 4 minuti.

Sfornare e lasciar raffreddare. A piacere spolverare con zucchero a velo o in alternativa ricoprire con una glassa leggera fatta con acqua, succo di limone e zucchero.

In alternativa il limone può essere sostituito con scorza e succo d’arancia. Raccomando agrumi non trattati!!!!

Il segreto per la classica ‘cupola’ delle madeleine sta nello shock termico che subisce l’impasto. Raccomando di mettere lo stampo delle madeleine a raffreddare bene in frigo prima di riempirlo. Il risultato è più che assicurato! 😉

image

image

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...