Viaggi

6 months, how is it going?

Sembra incredibile come il tempo sia volato. Ricordo l’ultima giornata in Italia, tra le lacrime e le risate sul divano a casa della Vale. Salutare tutti. L’ultima sera. E poi prendere l’aereo, conoscere i miei compagni di viaggio, il primo starbucks rovesciato sulla mia converse, le prime conversazioni in inglese. Poi, Springdale, la mia host family, la casetta delle fate.

Trovarsi catapultati in un altro mondo. La confusione dei primi giorni, non capire nulla, non conoscere nessuno, questo nuovo paese dalle strade e dai negozi enormi. La prima impressione e il primo ricordo sono proprio queste, e i fast food, dalle insegne luminose, giganti, quasi stile cartoon, proprio come nei film. Proprio come la immagini.

Una delle cose che ogni giorno non smette mai di stupirmi è la sensazione di ‘freedom’. Si esattamente, freedom, libertà non rende. In macchina, su queste strade, questi cieli immensi, i boschi, i campi di grano, non hanno un confine. Nature, freedom. That’s it.

 

023

E così è iniziata la mia nuova vita qui. Una delle prime cose che ho fatto è stato andare a visitare la Grand Coule Dam, la diga più grande degli Stati Uniti sul fiume Columbia. Una cosa davvero eclatante! E il cambiamento di paesaggio a sole 3 ore, wow, incredibile, dalle foreste di Springdale alle distese dei campi di grano, fino a terreni arridi e simili a piccoli canyon. La giornata alla diga si è conclusa poi con uno spettacolo di laser, proiettati sulla 033diga stessa. Settembre poi ha segnato l’inizio della scuola. Tra questa, cheerleading, le attività extra, andare in città a fare la spesa e shopping le giornate hanno iniziato ad essere davvero piene, arrivare a sera distrutta con l’unico desiderio di IMG_5928tuffarmi a letto. Cheerleading è arrivato alla fine. Fare la cheerleader è stato il mio sogno prima di partire, ed ora dopo due stagioni bisogna appendere i ponpoms al chiodo. Le stagioni di football e di basket mi hanno regalato grandi momenti. Le amicizie che si sono create, le giornate in trasferta, le risate, sorride nonostante tutto, i cheers, the crowd. Fare la cheerleader mi ha aiutato parecchio, e poi tutti sanno che le cheerleaders hanno quel qualcosa in più! Sorriso  Non è stato sempre facile, bastava fare qualche errore che la coach ci metteva a correre un bel po’ il giorno dopo, ma avrò sempre dei ricordi fantastici di tutto questo! Nella vita di un teenager americano tutto ruota intorno alla scuola. Sarà che ci passi tutto il giorno, ma è il centro di un po’ tutte le attività! Lezioni, sport, balli, eventi..you can have what you want in the square. E poi non è poi così difficile considerando che riesco ad avere tranquillamente straight A’s. Una delle settimane più belle è stata sicuramente l’Homecoming week, seguita dall’Homecoming dance, IMG_6542Homecoming 2010 235ovvero il ballo di inizio anno. Ogni giorno a scuola vestiti con un tema diverso, (cartoon, mythologic etc.) e ogni pausa pranzo un gioco. La scuola tutta decorata. E’ stata una settimana fantastica, ed è terminata sui passi di danza (ebbene mi sembrava di stare nel cast di Grease, ma ho imparato) con un cavaliere alquanto carino, naturalmente frequentante il college, ahahaa.. La scuola poi prosegue normalmente, tra pranzo, il mio looker, cambiare classe ogni ora, edificio, costringendomi ad uscire anche se fuori nevica e ci sono meno venticinque gradi! Già, l’inverno più freddo della mia vita! Ma prima che tutta IMG_6840questa neve scendesse l’autunno mi ha stupita con i colori dei campi di zucche, una distesa immensa di piccole palle arancioni, dove con la tua cariola sceglievi la ‘zucca perfetta’. La mia prima zucca, povera, leggermente deforme avrebbe dovuto rappresentare un gatto. Ho passato un Halloween da film, con i ‘nipotini’ vestita da trilli in giro per un quartiere vicino a Spokane bussando ad ogni casa. Alcune decorazioni erano assolutamente fantastiche! Tutti i bimbi che corrono in giro con le loro maschere “trick or treat?”. Ho racimolato due borse intere di caramelle e cioccolata, non male vero? Ebbene devo ancora finirli. Ed è arrivato Novembre, il mio primo Thanksgiving! Il tacchino ciccione, rendere grazie, e soprattutto saldi! Sembra moralmente sbagliato, ma credo che la seconda cosa che conta di più, dopo passare la giornata con la famiglia ovviamente, per gli americani sia il Black Friday! Saldi saldi saldi su tutto. L’assalto ai negozi in piena notte, ore di fila per aggiudicarsi quello che si vuole, una folla di gente che si sganna. Si, sono proprio pazzi questi americani! Anche perchè fuori c’era la neve, la neve e tanto freddo, contorno del mio inverno in Washington State. La neve ci può anche stare, ma svegliarsi al mattino con meno venti, non è il massimo. Però qui è questo, e ciò significa anche sciare ogni domenica! Fantastico, non è paragonabile alle alpi, ma quel posto ha un un suo che. Un po’ in mezzo al nulla, un po’ perché da sola la montagnetta domina, ma adoro andare a sciare. Un’altra cosa è andare a slittare, soprattutto se lo si fa il giorno di Natale di sera al buio con le torce. Natale è stato 162aassolutamente magico, tutta la neve, le luci, le maratone di film natalizi in tv, preparare ogni sorta di candy, dai caramel corn alle peanut butter balls. In cucina, con la mia host mom o con la mia host sister, in mezzo a tutte queste delizie, che di certo non hanno avuto problemi a mostrarsi sul mio peso. Il cibo in America fa male! Sarà pure stra buono, ma INGRASSA! Eccome se ingrassa..  Apparte questo, Natale, nonostante let me feel I little bit homesick, è Natale. Qui è una cosa davvero grande, e direi molto molto commerciale. Come si vede nei film Santa Clous era al Mall, ad ascoltare le richieste dei bimbi, e alcune case erano illuminate a rendere bollette che farebbero felice l’Enel. Ma tutte queste luci, mettono allegria, donano un sorriso in più! Distruggersi la schiena e fare pupazzi di neve giganti. Il primo gennaio è iniziato really 228very COOL(D)..un grandissimo inizio, ma freddo! Con altre due mie amiche, exchange students pure loro, ed i nostri IEC siamo andati a Cour D’Alene (Idaho), sul lago, per fare la prima pazzia del 2011: tuffarsi nel lago con –20° C. freddofreddofreddofreddofreddofreddo.. ma un’esperienza unica, e divertentissima! E concluso la giornata al Mall, amo i mall, come amo lo shopping! Sono come nei film. Come mi sembra di stare in un film. Poi è arrivato il mio diciottesimo, e la mia Senior Night. L’ultimo Home Game di basketball, dove mi hanno consegnato la mia rosa, e parlato di noi, che l’anno prossimo non saremo più qui, nella Mary Walker High School. “Micaela Piccoli has been a wonderful gift from Italy, and we loved having her this year in cheer. She has been a distinguished leader on the squad with her continual encouragement to the others and has been an asset to our stunting and dancing. We will miss her friendship, laughter, and wonderful stories.”. 029Lacrime trattenute, groppo alla gola. Mi mancherà questo posto, mi mancheranno tutte le persone che ho conosciuto qui. Tanto. Sono diventate parte della mia vita, questo piccolo paese è diventato parte di me. I start to feel part of this Country. Cuore rosso     Ed è appena finito San Valentino. Per questo noi cheerleader abbiamo pensato ad una fund rais, una raccolta fondi organizzando una Valentine’s dance. Fallita! 26 persone solamente, direi molto gay come cosa, io mi sono scolasticamente sposata con una mia carissima amica. Per lo meno in parte è stata anche divertente, una serata alternativa. Ora mi aspetta la California e l’Oceano durante lo spring break.

Il tempo sta volando, 6 mesi se ne sono già andati, e ora meno di 4 mi attendono con tantissime soprese. La mia vita in America mi sta regalando tanto. Un host family fantastica, amici che rimarranno per sempre, emozioni che non scorderò mai.. un segno indelebile sulla mia pelle! Sorriso

018b

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...